Coniglio Pasqua 2019

Pasqua 2019, cosa fare a Milano?

Cioccolata, uova e tanti eventi: sta per tornare il periodo pasquale! Cosa fare a Milano per Pasqua 2019? Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere

di Valentina Scillieri

 

 Quest’anno la festività pasquale cadrà domenica 21 aprile. Fra uova, cioccolata e sorprese sono tanti gli eventi che il capoluogo lombardo ospiterà durante la Pasqua 2019. Cittadini e turisti potranno sbizzarrirsi, nella città meneghina e nei dintorni, fra mostre d’arte, mercatini dell’artigianato e concerti in piazza per godere delle bellezze della città durante il periodo pasquale.

Quindi, cosa fare a Milano per Pasqua 2019? Quali sono gli eventi a cui non potrai mancare?

 

Concerto Pasqua 2019 Milano

 

Pasqua 2019, gli appuntamenti da non perdere a Milano

 

L’arrivo della Pasqua è anche sinonimo dell’arrivo della bella stagione. Per questo motivo, fra un gelato e l’altro passeggiando per le vie del centro storico del capoluogo lombardo, durante le festività pasquali potrai partecipare a una serie di eventi culturali e mondani davvero imperdibili. Fra mostre stagionali, concerti e abbondanti pranzi in agriturismi e ristoranti tipici, sia per chi resta in città che per chi la raggiunge appositamente, sono moltissime le attività da inserire nell’elenco di cosa fare a Milano per Pasqua 2019.

Sabato 20 aprile il Mediolanum Forum ospiterà il concerto del cantante Ermal Meta: questo momento sarà l’occasione perfetta per Ermal Meta in concerto | 20 aprile | Mediolanum Forum Eventi a Milano celebrare i successi del 2018, tra cui il Festival di Sanremo con Fabrizio Moro, e l’uscita del nuovo cofanetto con 2 cd contenenti il live dello scorso anno al Mediolanum Forum oltre a 2 brani inediti.

Se volessi invece rimanere in ambito più culturale nella scelta di cosa fare a Milano per Pasqua 2019, alla Cripta di San Sepolcro dall’1 marzo al 30 giugno è possibile visitare la mostra “The Genius Experience, che racchiude l’incontro fra l’estro di Andy Warhol e il genio di Leonardo da Vinci. Una mostra molto recente ma alquanto affascinante che si tiene alla Fondazione Adolfo Pini è invece “L’ora dannata” di Carlos Amorale a cura di Gabi Scardi. L’esposizione, creata in occasione della Milano Art Week 2019 e che sarà visitabile gratuitamente fino all’8 luglio, vede come protagonista l’installazione ‘Black Cloud’: uno sciame di 15 mila farfalle nere che invade gli ambienti della Fondazione, già a partire dallo scalone d’ingresso.

 

Mercato artigianale Pasqua 2019 Milano

 

Pasqua 2019, i mercatini dell’artigianato di Milano

 

Da venerdì 12 aprile a mercoledì 1 maggio Piazza Portello ospiterà un mercatino pasquale. Il mercatino è l’appuntamento primaverile per eccellenza del capoluogo lombardo, con il meglio dell’artigianato, dell’enogastronomia e della manifattura del territorio. In questo contesto cittadini e turisti potranno passeggiare, in occasione della Pasqua 2019, fra le casette di legno che decoreranno Piazza Portello assaggiando i prodotti gastronomici di prima qualità e acquistando oggettistica primaverile per la casa.

Poco fuori Milano potrai invece visitare un altro caratteristico mercatino di Pasqua. Sabato 22 aprile infatti, per il ponte pasquale, Moribondo ospiterà il mercatino di Pasquetta. Grazie all’ingresso gratuito grandi e piccini avranno la possibilità di passeggiare fra le bancarelle del mercatino, scoprendo oggetti d’arredo, indumenti e buon cibo. Il mercatino di Pasquetta di Moribondo vede in programma la presenza di diverse bancarelle del mercato agricolo e degli hobbisti, oltre che un appuntamento enogastronomico per presentare la “Birra di Moribondo”.

E tu a quale evento di Pasqua 2019 a Milano parteciperai? 

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Dal 3 al 9 maggio con Milano Food City 2019 tornano gli incontri dell’evento dedicato al cibo e alle nuove frontiere alimentari

di Francesca Sìrtori

 

Milano Food City 2019 giunge ormai alla sua terza edizione: un evento nato da una visione condivisa e dalla collaborazione tra Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi, senza dimenticare partner importanti come Coldiretti Lombardia, Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Fiera Milano, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Fondazione Umberto Veronesi.

Grazie a queste realtà, per una settimana Milano si anima con talk, percorsi, eventi, incontri, arte, degustazioni ed esperienze culturali e gastronomiche, dando vita a una vera e propria grande festa del cibo e della cultura alimentare. Verranno coinvolti tutti i protagonisti del sistema agroalimentare: dagli appassionati agli operatori di settore, per conoscere i vari ambiti dalla filiera di produzione. Milano Food City 2019 si propone di soddisfare interessi e ambizioni di grandi e piccoli produttori, fino ai semplici consumatori e agli appassionati gourmant. Per scoprire di più, esplora con noi alcuni aspetti interessanti di questo evento.

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Milano Food City 2019, quando la scienza incontra il cibo

 

Il tema di Milano Food City 2019 fa riferimento a un personaggio importante della storia italiana, con richiami precisi anche alla città di Milano: parliamo di Genio e creatività, e in particolare dell’ingegno appartenuto a Leonardo Da Vinci, che nel cibo trova una sua naturale attuazione.

Nella ricerca scientifica e tecnologica, applicata al settore del food, si apre una nuova visione, un focus sullo stile di vita sano, orientato alla salute, allo sport e alla prevenzione. Si parla anche naturalmente di sostenibilità ambientale ed economica, per il benessere di tutti, affrontando argomenti e analizzando situazioni di grande attualità e di fondamentale importanza.

Milano Food City 2019 e TUTTOFOOD, la fiera B2B dedicata ad alimentazione e benessere

 

TUTTOFOOD è la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage e organizzata da Fiera Milano, che in sole 6 edizioni è diventata il palcoscenico ideale per presentare i propri prodotti al mercato nazionale e internazionale. Si tratta di un evento all’interno di questa settimana tutta pensata per celebrare il cibo, ma anche la filiera produttiva che sta alle spalle dei prodotti che arrivano sulla nostra tavola. Per questo è stato istituito un evento solamente dedicato al B2B, diventando l’unica manifestazione di settore, nel panorama fieristico italiano, con un respiro realmente internazionale.

Questa parte della manifestazione riesce a rispondere sia alle esigenze delle aziende che guardano al mercato italiano, sia a quelle di chi punta all’esportazione, ponendosi come vetrina efficace per testare le proprie idee innovative ed esperienze. TUTTOFOOD offre una moderna e qualificata rassegna professionale, fornendo importanti opportunità di business con buyer nazionali e internazionali, e divulgando conoscenze e nuove nozioni durante workshop, seminari, convegni e meeting.

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

 

#piusiamopiùdoniamo, donare cibo è donare salute

 

Milano Food City 2019 è poi la cornice di #piusiamopiùdoniamo, un progetto di solidarietà promosso da Comune di Milano con Banco Alimentare, Caritas e Pane Quotidiano. L’evento è nato nel 2017 e inaugurato in piazza XXV Aprile, alla presenza del Sindaco Beppe Sala e dell’Arcivescovo Mario Delpini. Si tratta di un grande invito a tutti i milanesi per aumentare la sensibilizzazione sui temi della raccolta di alimenti da distribuire a chi si trova in una situazione di fragilità economica. Un’azione solidale e un appello a tutte le aziende affinché durante l’evento di Milano Food City venga fatto un particolare sforzo per donare generi alimentari alle organizzazioni no profit.

Il successo di pubblico e di partecipazione delle due passate edizioni è diventato motore propulsore nella scelta vincente di puntare su un calendario di eventi diffusi in tutta la città, per raccontare il cibo e la cultura alimentare, sensibilizzando i cittadini sui temi della lotta allo spreco alimentare e all’attenzione verso gli altri. Una manifestazione che è stata capace di affermarsi tra gli operatori e i milanesi per promuovere la cultura del cibo come elemento di aggregazione, solidarietà e conoscenza del territorio.

Non perdere nessun momento della Milano Food City 2019 e scopri il programma completo della settimana più gustosa dell’anno! 

The Genius Experience: la mostra su Leonardo da Vinci e Andy Warhol

Leonardo & Warhol: The Genius Experience, da marzo la mostra unica e imperdibile

Dal 1° marzo al 30 giugno la mostra The Genius Experience ricorda i 500 anni della scomparsa del genio toscano con l’artista americano

di Francesca Sìrtori

Un connubio particolare, possiamo dire unico nel suo genere. Allo scoccare del quinto centenario dalla morte di Leonardo da Vinci, la Cripta di San Sepolcro a Milano ospita la mostra The Genius Experience, dedicata a un percorso unico tra arte e genialità. Aperta dall’1 marzo al 30 giugno, nella Chiesa più antica di Milano, grazie a questa esposizione potrai scoprire un itinerario di sei secoli accompagnato da due protagonisti delle loro epoche, che a quattro secoli l’uno dall’altro hanno avuto in Milano un loro punto di incontro.

Il percorso espositivo è stato curato da Giuseppe Frangi e nato dall’idea del Gruppo MilanoCard. Attraverso proiezioni immersive ti guiderà nella Milano vissuta, disegnata e immaginata da Leonardo da Vinci, unita alla visione di Andy Warhol. Ma cosa ti aspetta nel corso di questo cammino? Scoprilo nel dettaglio nella nostra guida!

The Genius Experience: il genio italiano interpretato dall’arte americana

Il percorso espositivo prende avvio dalla sala Sottofedericiana della Pinacoteca Ambrosiana e si apre con un’installazione multimediale che, attraverso immagini di grande suggestione, guida il visitatore nella Milano vissuta, disegnata e immaginata da Leonardo da Vinci per condurlo alla visione di The Last Supper di Andy Warhol, l’opera site-specific che ripropone il Cenacolo leonardesco in occasione della sua ultima mostra presso il Refettorio delle Stelline.

Il percorso narra l’uso delle acque, il rapporto con la terra e con la natura, l’innovazione tecnologica e quella architettonica che hanno portato alla Milano dei grattacieli e del Bosco Verticale. A Milano Leonardo inventa un nuovo modo di guardare il mondo con la sua pittura, con una capacità di osservazione che ha aperto strade allo sviluppo della scienza.

The Genius Experience: la mostra su Leonardo da Vinci e Andy Warhol

Non poteva mancare un’altra parte di Milano: quella della musica e quella solidale prefigurata dalla tavola dell’Ultima Cena, che approda alla tavola del Refettorio Ambrosiano e allo svelamento dell’opera di Warhol.

Per terminare, passando nel corridoio leonardiano, il percorso si chiude nella cripta della chiesa del Santo Sepolcro, un luogo a cui il genio toscano era molto legato e che, in una mappa del Codex Atlanticus, indicava come il vero centro di Milano.

Informazioni utili: tariffe e orari della mostra The Genius Experience

Leonardo & Warhol a Milano: The Genius Experience è visitabile dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle ore 20.00. I prezzi dei biglietti d’ingresso sono di 12€ (intero) e 10€ (ridotto); ingresso gratuito per i bambini sotto i 5 anni. Non mancano nemmeno le iniziative speciali, che prevederanno laboratori gratuiti per bambini, alla scoperta di Leonardo da Vinci e Andy Warhol, tra immagini e animazioni 3D, opere originali e colorati disegni.

Che aspetti a percorrere un viaggio unico, per incontrare due grandi menti dello scorso millennio?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Per la festa della donna dell’8 marzo a Milano si terranno tanti eventi culturali alla scoperta dell’universo femminile

di Francesca Sìrtori

Giorno di festa e di riflessione, di eventi culturali e di serate in discoteca, la festa della donna è da sempre uno dei momenti più discussi durante l’anno, per via dei tanti significati che porta con sé.

La festa della donna è da sempre celebrata in molti modi diversi, per accontentare i gusti e le inclinazioni di tutti, così che ognuno possa attribuire il senso che preferisce a questa giornata. Vuoi scoprire di più sul passato del mondo femminile nella storia, ma non sai dove andare? Ecco allora qualche spunto per restare in Milano e dedicare un weekend all’insegna della storia della donna!

Festa della donna 2019: Il Matinée di Neiade si tinge di rosa

In un ciclo di appuntamenti presso lo Spazio Theca, gustando una squisita colazione firmata Savini, va in scena una Milano incredibile, fatta di mille storie, vere o immaginarie, che ne ricostruiscono e ne raccontano l’identità. In occasione della festa della donna 2019, con la storica Linda Bertella, si andrà alla scoperta del volto femminile di Milano per ripercorrere il tempo passato di questa città, costellato di donne in eleganti salotti o nelle sfarzose sale del Castello Sforzesco.

Si parlerà di Beatrice d’Este, Cecilia Gallerani, Giuditta, Clara Maffei e tante altre grandi donne, per raccontare una città diversa e inedita, tingendo lo Spazio Theca tutta di rosa. L’evento, su prenotazione, si terrà sabato 9 marzo, dalle ore 10:30, per una durata di circa 90 minuti con ritrovo presso lo storico Savini Caffè in Galleria, con una quota di partecipazione di 16€.

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Festa della donna: Donne e amori di Milano, la mostra a Castello Sforzesco

La città di Milano da sempre è nota per le sue donne bellissime e per i suoi uomini inclini più di altri a commuoversi e a soffrire per le pene d’amore. Così le tante storie d’amore che nascono, si sviluppano e talvolta muoiono a Milano hanno da sempre avuto una certa fama: pensiamo alla solennità delle nozze tra Bona di Savoia e Galeazzo Maria Sforza o di quelle fra Ludovico il Moro e Beatrice d’Este, fino ai celeberrimi Renzo e Lucia dei Promessi Sposi. Venerdì 8 marzo, in occasione proprio della festa della donna, alle ore 11:00, si parla di Donne e amori di Milano, con ritrovo alla torre d’ingresso del Castello Sforzesco al costo di 12€ a persona.

Milano conosce una serie infinita di storie d’amore anche meno note, ma non meno importanti, che fra ardori e sofferenze hanno ispirato la costruzione di Palazzi cittadini, di celebri poemi e di magnifiche opere d’arte. La visita guidata ti farà ripercorrere le emozioni dei secoli passati, rivivendo le fughe degli amanti, le tresche nei palchi del Teatro alla Scala, le scappatelle nelle case chiuse del centro di Milano, gli scandali dei primi divorzi sulle orme di Caravaggio, Stendhal, Donizetti, Foscolo e molti altri ancora. A seguire i delitti passionali, in un viaggio tra amore e educazione sentimentale, ripercorrendo di pari passo il tema dell’emancipazione della donna.

Festa della donna 2019: le donne del Cimitero Monumentale

La storia delle donne e della loro emancipazione corre parallela a quella del Cimitero Monumentale: si devono infatti proprio a due donne sia l’idea di sviluppare cimiteri al di fuori delle mura urbane, che quella di maggiori libertà per il popolo femminile. Parliamo di Maria Teresa d’Austria, che nel 1743 per prima emana il decreto di divieto delle sepolture nelle chiese urbane, e di Maria Antonietta, sotto il cui regno si sollevano le prime voci a sostegno del ruolo pubblico delle donne, come quella di Olympe de Gouges, autrice della Dichiarazione dei diritti della donna e dei cittadini.

Sempre l’8 marzo, in occasione della festa della donna 2019, alle ore 15:00 e al costo di 12€ comincia il percorso Le donne del Cimitero Monumentale che seguirà questa evoluzione storica e sociale, attraverso figure di donne illustri che hanno saputo ritagliarsi un ruolo di primaria importanza tra Ottocento e Novecento. Passando dalla letteratura con Neera e Alda Merini alla moda con Biki e Iole Veneziani, allo spettacolo con Wanda Osiris, fino all’intreccio tra cultura e politica. Il percorso sarà anche un’occasione per approfondire temi legati alla figura femminile, come la maternità, l’aborto e la beneficenza, e per scoprire le opere di rare donne-artiste, quali Lina Arpesani e Lea D’Avanzo.

Sei pronto a prendere parte a uno di questi eventi interessanti sul passato delle donne, proprio nel giorno dedicato alla loro festa?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Cartoomics edizione 2019 programma

Cartoomics, tutti i dettagli sull’edizione 2019 della fiera

di Francesca Sìrtori

Sta per tornare a Milano Cartoomics, la fiera che unisce fumetto, gaming e cultura pop per dare vita a uno spettacolo che entusiasma grandi e piccini

 

Da ventisei anni a questa parte, nel mese di marzo il capoluogo lombardo ospita una fiera davvero molto grande e nota a un pubblico sempre più ampio e variegato, a partire ovviamente dai fan di comics, videogiochi e film. Parliamo dei classici esempi di nerd, ma non solo: non dovete per forza essere cresciuti a pane e manga per accedere a Cartoomics, la fiera che unisce cultura pop, fumetto, gaming ed entertainment e che, anche quest’anno, torna a Milano nei giorni 8, 9 e 10 marzo 2019, presso i padiglioni di Fiera Milano Rho.

In oltre 45.000 metri quadrati dedicati a stand, esposizioni, postazioni gaming e molto altro ancora, Cartoomics ospita una notevole quantità di incontri, ospiti e tante sezioni prestigiose dedicate ad altrettante aree inerenti, ad esempio, a cinema, fumetti, gaming e tecnologia. Che ne dici di scoprire nel dettaglio cosa ti aspetta quest’anno? Ecco qualche dettaglio sulle aree tematiche principali!

Cartoomics 2019, le novità della sezione Comics

Parlando delle punte di diamante di questa edizione di Cartoomics, non possiamo che cominciare da Max Bunker, ospite d’onore della sezione comics. Pseudonimo del milanesissimo fumettista Luciano Secchi, oltre che editore e giornalista, sarà presente alla fiera per celebrare i cinquant’anni del suo celebre personaggio, Alan Ford. Durante l’evento verranno ricordati anche suoi altri classici immortali del fumetto italiano, tra cui Kriminal, Satanik e Maxmagnus, senza dimenticare i numerosi romanzi gialli con protagonista Riccardo Finzi e la sua carriera di editore come co-fondatore dell’Editoriale Corno, che grazie alla sua lungimiranza ha introdotto il pubblico italiano all’universo dei fumetti Marvel di Stan Lee.

Per rendere omaggio all’italianità che riesce sempre di più a distinguersi in questo universo, a Cartoomics non poteva mancare l’allegra brigata di supereroi targati Capitani Italiani, l’etichetta edita dal 2018 da VeneziaComix, che racconta le gesta di Capitan Venezia, La Lupa, Capitan Palermo, Capitan Napoli e molti altri. L’editore presenterà in anteprima il primo volume della collana “Fuori Collana”, intitolato 7 e diviso in dodici capitoli, di cui i primi tre già disponibili online. Un’altra novità però sarà anche la presentazione in anteprima di un nuovo personaggio, in onore della capitale meneghina: Capitan Milano.

Cartoomics edizione 2019 programma

 

Cartoomics edizione 2019, alla scoperta di Shazam! e del compleanno di Batman

L’area cinema ed entertainment di Cartoomics 2019 si presenta come un vero e proprio MovieCon, offrendo contenuti dedicati al cinema e attività in collaborazione con le maggiori realtà nazionali di cinema e tv. Il settore ospiterà per il secondo anno gli UniVisionDays – Memorie del cinema, visioni del futuro, una manifestazione promossa dall’Associazione UNIVIDEO (Unione Italiana Editoria Audiovisiva Media Digitali e Online) che prevederà momenti di approfondimento su questo mondo. Non mancheranno ovviamente eventi dedicati alle uscite del momento, prima fra tutte Shazam!, il nuovo film prodotto dell’Universo DC con Zachary Levi, in uscita il prossimo 11 aprile. Oltre che essere presente sulle locandine di Cartoomics, l’eroe del film si fa portavoce del motto “Estendi il tuo universo”, e attenderà i visitatori all’ingresso dell’area MovieCon con un’attrazione fuori dagli schemi, accessibile ai visitatori di tutte le età, per portare alla luce i loro superpoteri.

Una seconda sorpresa riguarda la presenza dell’uomo pipistrello più famoso della storia, Batman. Gotham Shadows, il fun club dedicato al mondo di Batman e della Dc Comics, sarà in fiera per le celebrazioni degli 80 anni di questo iconico personaggio. All’interno del ricco spazio dedicato a questa festa nell’Area Movies & Tv, ti potrai immergere nelle atmosfere di Gotham City, incrociando la strada con gli Eroi e i nemici più famosi dell’universo del Cavaliere Oscuro. Ma, come loro tradizione, le “Ombre di Gotham” si allungano sempre più, nascondendo delle sorprese nell’oscurità…

Questi e molti altri eventi ti attendono tra un mese circa ai padiglioni 12, 16 e 20, tutti i giorni dell’evento dalle 9:30 fino alle 19:30. Non vedi l’ora di incontrare i tuoi eroi preferiti e mettere le mani sui fumetti che ami di più?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Titanic VR, alla scoperta del transatlantico sommerso

 Titanic VR, alla scoperta del transatlantico sommerso

di Francesca Sìrtori

L’evento Titanic VR, che si terrà a Milano tutti i weekend dal 19 gennaio al 24 febbraio, darà la possibilità ai visitatori di esplorare il relitto del Titanic grazie alla realtà aumentata

 

La storia del transatlantico più famoso di tutti i tempi, ovvero il Titanic, non smette mai di affascinare il pubblico di qualsiasi età, curioso di scoprire sempre maggiori dettagli sulla nave che ha colpito l’immaginario collettivo dopo il film del 1997 di James Cameron, per il quale abbiamo versato parecchie lacrime per la storia d’amore tra Jack e Rose.

Titanic VR, l’unione di tecnologia e storia

Parliamo del Titanic e di un progetto che rientra nel programma VR Zone presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, in via San Vittore 21. Dal 19 gennaio 2019 la strutturazione di questo progetto prevede un calendario di attività educative sviluppate con la realtà virtuale, in partnership con Sony Interactive Entertainment Italia.

L’evento, intitolato Titanic VR, è ispirato ai temi del Museo, offrendo dunque esplorazioni di cielo e mare e permettendo di conoscere meglio tutto quello che finora si conosce circa la conquista dello Spazio, senza dimenticare il grande personaggio a cui è intitolato il museo, Leonardo da Vinci. Nel caso specifico di questo evento, accessibile ogni sabato e domenica fino al 24 febbraio 2019, la spettacolarità è davvero notevole.

Titanic VR, l’esplorazione in realtà virtuale

Grazie alla simulazione con i visori e i controller PlayStation®Vr, il pubblico viene trascinato direttamente sul fondo dell’Oceano Atlantico, a bordo di un sottomarino a comando remoto, proprio come avveniva all’inizio del sopracitato film. In questo modo, si andrà alla scoperta del relitto del celebre transatlantico britannico, naufragato il 15 aprile 1912, mettendosi alla ricerca di reperti sommersi da ben più di un secolo. Nei panni del ricercatore Dr. Ethan Lynch, Professore Associato di Archeologia Marittima, potrai vivere in prima persona l’esperienza di pilotare un sommergibile a comando remoto, per andare alla ricerca di reperti all’interno della fedele riproduzione virtuale del Titanic, al buio dei quasi 4.000 metri di profondità nel cuore dell’Oceano Atlantico Settentrionale. Dopo aver esplorato da cima a fondo il relitto e aver vissuto un’esperienza davvero entusiasmante, l’avventura non è ancora finita: allestito nel padiglione aeronavale, il progetto consente di visitare tutto lo spazio e osservare da vicino l’esposizione delle grandi navi.

Titanic VR, alla scoperta del transatlantico sommerso

Titanic VR: la realtà virtuale non è un gioco

Grazie a questo progetto si uniscono in un solo evento diversi elementi, anche molto diversi fra loro: l’esplorazione di un relitto, entrato a far parte della storia, avviene per la prima volta in una modalità del tutto nuova, grazie alla tecnologia avanzata della realtà virtuale che si sta diffondendo sempre di più. Questo progetto dimostra che le innovazioni a livello tecnologico e primariamente dedicate all’ambito gaming hanno caratteristiche assolutamente fluide e sono adattabili a diversi utilizzi, senza escludere il settore dell’educazione e della scoperta. Non per nulla infatti, il programma prevede una serie di attività organizzate con l’uso della realtà virtuale, andando anche ad abbattere il muro del pregiudizio su questa nuova tecnologia, dedicata a vari usi oltre che a quello del puro intrattenimento.

Le diverse attività, della durata di un’ora, sono condotte da alcuni animatori scientifici del museo ed sono accessibili a tutti, anche a visitatori diversamente abili, a partire dai 12 anni di età. Potranno fare ingresso anche gli accompagnatori, che non avranno bisogno di acquistare un biglietto e seguiranno il viaggio sui fondali dell’oceano sugli schermi appositamente posizionati. Ricordiamo che è possibile partecipare all’evento solo su prenotazione obbligatoria e acquisto online dei biglietti per ottenere l’ingresso a uno di questi orari: l’esposizione si svolge il sabato alle ore 14.30, 15.30, 16.30 e 17.30, mentre la domenica si tiene alle ore 11, 12, 14, 15, 16 e 17.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Milano PhotoWeek 2018

Milano PhotoWeek 2018, torna l’appuntamento con la fotografia

di Valentina Scillieri

Torna la Milano PhotoWeek, giunta alla sua seconda edizione. Anche quest’anno, da lunedì 4 a domenica 10 giugno, la capitale lombarda ospiterà questa importante manifestazione dedicata alla diffusione della fotografia attraverso mostre, opening, proiezioni, film, workshop e molto altro.

Ecco i dettagli di questa settimana della fotografia e gli appuntamenti da non perdere.

Milano PhotoWeek, la fotografia al centro della città

Il fulcro di questa edizione 2018 della Milano PhotoWeek sarà la fotografia come strumento fondamentale per l’indagine della contemporaneità e della società attuale. L’analisi, condotta anche attraverso dei progetti educational, sarà resa possibile grazie alla collaborazione di BNL Gruppo BNP Paribas e de Internazionale e World Press Photo.

Il luogo principe di questa edizione sarà Palazzo Reale che ospiterà diversi eventi, fra cui una libreria fotografica di Contrasto Editore e quattro mostre gratuite realizzate in collaborazione con i Musei Vaticani, il Centro Ceco di Milano, Whirlpool EMEA e ArtsFor. Nel cortile di Palazzo Reale poi verranno organizzate tre serate di cinema all’aperto grazie all’aiuto di Anteo.

Fra gli altri luoghi simbolo della città di Milano che ospiteranno appuntamenti della PhotoWeek si possono ricordare Accademia di Belle Arti di Brera, Armani Silos, BASE Milano, Fondazione Prada, Fondazione Stelline, Frigoriferi Milanesi, Galleria Carla Sozzani, GAM Milano, MiBACT, MiCamera, MUFOCO, Palazzo Litta.

Milano PhotoWeek 2018

Due appuntamenti particolari animeranno poi questa edizione 2018 della Milano PhotoWeek. Il primo è un aperitivo accompagnato da proiezioni e letture presso Casa Corona. Il secondo è invece un vero e proprio set fotografico urbano di fronte alla Leica Galerie Milano, dove professionisti del mestiere saranno a disposizione dei cittadini per immortalarli in scene di vita quotidiana.

Milano PhotoWeek, ecco gli appuntamenti da non perdere

Uno dei workshop più interessanti che si svolgeranno durante la Milano PhotoWeek dal 4 al 10 giugno è “Urbiquity Urban Lab”, un laboratorio fotografico d’investigazione urbana che offre a fotografi, sociologi, urbanisti e visual artists strumenti alternativi per osservare e comprendere aspetti chiave della città contemporanea. Il lavoro di ricerca e analisi sarà condotto concentrandosi sulla tematica “In Transit”, attraverso la quale si cercherà di comprendere il quartiere di via Padova con incontri, urban walks, e sessioni di ricerca sul campo.

Milano PhotoWeek 2018

Torna come di consueto anche l’appunto con la mostra del premio fotogiornalistico World Press Photo, presso la Galleria Carla Sozzani. Questo riconoscimento è per tutti quei fotografi che nel corso dell’anno precedente alla premiazione (2017) abbiano fotografato un avvenimento o un argomento di forte rilevanza giornalistica.

L’Accademia di Brera ospiterà invece “La fotografia nei musei tra documentazione e interpretazione”, un incontro nato dal progetto In Piena Luce, creato per realizzare il primo fondo di fotografia contemporanea nelle Collezioni dei Musei Vaticani. Interverranno Simone Bergantini, Giovanni Careri, Micol Forti, Ignazio Gadaleta, Cosmo Laera, Franco Marrocco, Alessandra Mauro e il fotografo Francesco Jodice. A seguire, una visita guidata all’esposizione con le curatrici della mostra Micol Forti, Alessandra Mauro e i fotografi presenti.

Nella splendida cornice dalla Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale verrà ospitato poi l’appuntamento “Ampie vedute – Storie di fotogiornalismo” a cura de Internazionale. Una serie di tre incontri in cui le immagini ci porteranno dentro tre storie che riguardano il mondo in cui viviamo. Un altro evento da non perdere durante la Milano PhotoWeek è infine il set fotografico urbano organizzato davanti al Leica Galerie: un gruppo di fotografi professionisti realizzerà una serie di ritratti di lavoratori milanesi, tra i quali ne verranno selezionati 40, che verranno esposti in mostra in sede da destinarsi entro il 2018.

Siete pronti per partecipare all’imperdibile appuntamento della Milano PhotoWeek 2018?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del 24 giugno al Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

piano city milano 2018

Piano City Milano 2018, programma e novità

di Valentina Scillieri

Da venerdì 18 a domenica 20 maggio 2018 Milano ospiterà Piano City 2018, la manifestazione musicale arrivata alla sua settima edizione. Potrete assistere  a oltre 470 concerti sparsi in giro per la città per un totale di più di 50 ore di musica. Maratone notturne, lezioni di piano, spettacoli itineranti e concerti in casa e nei cortili sono solo alcuni degli esempi di evento a cui potrete partecipare.

Piano City Milano, fra passato e futuro

La prima edizione di Piano City Milano risale al maggio 2012. Per la prima volta i cittadini aprirono le porte delle loro case e dei loro cortili alla musica del pianoforte. Gli house concert sono da sempre stati il fulcro di tutta la manifestazione e una delle chiavi di successo della stessa. La vera caratteristica che contraddistingue Piano City Milano rispetto ad altri spettacoli musicali pubblici è la volontà di portare la musica in ogni angolo della città, trasformando Milano in una grande sala concerti.

concerti diffusi di Piano City possono essere di due tipologie:

  • City Concert, ovvero quelle esibizioni dedicate ai cittadini e che si svolgono nei luoghi della quotidianità;
  • Guest Concert, quegli appuntamenti auto-prodotti da scuola, associazioni ed altri.

Durante il periodo di Piano City, Milano riscopre la sua anima artistica e romantica, in ogni angolo delle sue strade. La città in continua trasformazione viene valorizzata in tutti i suoi aspetti da questa manifestazione, che nel tempo è stata promotrice della ridefinizione e riqualificazione di quartieri come Nolo, Ventura, Ripamonti, CityLife e Porta Nuova.

Piano City 2018, novità e concerti da non perdere

Piano City 2018 verrà inaugurata venerdì 18 maggio alle ore 21 alla GAM con un concerto di Aziza Mustafa Zadeh, una musicista conosciuta a livello internazionale. La caratteristica di Aziza è di saper coniugare finemente la tradizione musicale dell’Azerbaijan, il suo Paese d’origine, con le sonorità jazz dell’Occidente e i brani di  Liszt, Schumann e Bach.

Domenica 20 maggio non perdete poi il concerto gratuito di Vinicio Capossela sempre alla GAM. Il Castello Sforzesco invece, sempre domenica 20 maggio, sarà la cornice che ospiterà le imperdibili otto ore di musica di Shubertiade. Sabato 19 maggio presso le piscine dei Bagni Misteriosi si terrà un suggestivo spettacolo sonoro notturno.

La principale novità di Piano City 2018 sarà invece un Piano Center notturno, presso la Palazzina Liberty, venerdì 18 e sabato 19. Questo spazio ospiterà due Piano Night, dove la tradizione del pianoforte verrà coniugata con la sperimentazione elettronica. Due affascinanti concerti sull’acqua rappresentano poi un’altra innovazione di Piano City Milano: sabato 19 maggio il concerto di Andrea Vizzini, che da una pedana galleggiante eseguirà brani di Bach, Beethoven, Satie, Chopin, Liszt e Debussy da una piattaforma galleggiante; e domenica 20 maggio quello con Pol Solonar, che, all’alba nella cornice dell’Idroscalo, vi incanterà con soavi melodie.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del 27 maggio al Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

Fuorisalone 2018

Fuorisalone 2018, nuove prospettive nel mondo del design

di Valentina Scillieri

Manca ormai veramente pochissimo a una delle manifestazioni di Milano più attese dell’anno: il Fuorisalone. Un evento in cui designer, artisti e semplici cittadini si incontrano per scambiare idee e opinioni sulle ultime tendenze nel mondo del design e possono partecipare a perfomances uniche nel loro genere.

Fuorisalone 2018: Wilson & Morris, quando il design sposa il colore

Durante la manifestazione del Fuorisalone 2018 – in particolare da martedì 17 aprile a venerdì 20 aprile – il brand italiano Wilson & Morris presenterà in anteprima il progetto “Benessere Casa”, realizzato in collaborazione con l’artista e designer Nicola Baccaglini.

Dalle ore 10 alle ore 19, con aperitivo dalle ore 18 alle ore 19, presso lo Studio Pisk (via Galeazzo Alessi 1, zona Porta Genova-Sant’Agostino) appassionati del settore e semplici curiosi potranno scoprire la nuova palette 2018 del brand. Interior design e colore sono i focus attorno a cui ruota la collezione.

Al centro della ricerca innovativa di Wilson & Morris vi è appunto il concetto di design che sposa il colore. Quest’ultimo è visto come mezzo decorativo fondamentale per creare un dialogo fra persone e ambiente, al fine di favorire la comprensione di sé.

Fuorisalone 2018: Schiffini, la cucina al centro della ricerca

Allo Schiffini Space Milano in via Visconti di Modrone 12 l’omonimo brand di cucine parteciperà al Fuorisalone con due nuovi progetti: l’uno realizzato in collaborazione con il designer inglese Jasper Morrison, l’altro una inedita realizzazione del designer e architetto italiano Vico Magistretti. Da martedì 17 aprile a domenica 22 aprile dalle ore 10 alle ore 21 sono date e orari da segnarsi in agenda. Lunedì 16 aprile dalle 18 alle 21 ci sarà la press view e un cocktail su invito giovedì 19 aprile nello stesso orario.

Per la collaborazione con Jasper Morrison Schiffini porta avanti avanti il ‘Lepic program’, un programma di cucine che completa il modello Lepic. La zona living e cucina vengono infatti pensati, nel moderno concetto di casa, come cuore dell’abitazione, e per questo motivo realizzati come un tutt’uno e non più come zone separate.

L’altra grande novità che Schiffini porta in scena per questa Milano Design Week è un inedito progetto di Vico Magistretti, con esclusive finiture dell’iconica cucina Cinqueterre, simbolo di avanguardia nel settore.

Fuorisalone 2018: Albed e il design allo specchio

Da martedì 17 aprile a domenica 22 aprile presso lo showroom D+ Interiors in Via San Damiano 5 (zona San Babila) Albed presenta il percorso espositivo “Il design di ALBED allo specchio”. In uno spazio di 300 mq su due livelli si svilupperà un vero e proprio concept store: il pubblico vivrà un’esperienza di interior design immersiva e innovativa.

Dante Digital Mirror è il nome dell’oggetto di design creato dalla realtà italiana di Evoluendo e durante il Fuorisalone 2018 questo gioco di specchio-non-specchio permetterà ai visitatori di vivere con una nuova prospettiva spazi della casa.

Fuorisalone 2018: Toscanini e gli oggetti quotidiani trasformati in prodotti di design

Inaugurerà martedì 17 aprile, nel pieno della Milano Design Week, e durerà fino a sabato 5 maggio 2018 la mostra di oggetti quotidiani di alta qualità firmata dal brand Toscanini. L’azienda, che dal 1920 è portavoce dell’eccellenza del made in Italy, sarà per il secondo anno consecutivo partner dell’evento Fattobene Pop Up Store (Corso Garibaldi 46).

Durante l’esposizione i visitatori potranno ammirare oggetti di uso quotidiano resi da Toscanini vere e proprie opere di design e artigianato. In particolare sarà possibile acquistare il porta accessori A-Nello. Il prodotto è stato realizzato con una particolare finitura cerata e gancio cromato. Sarà inoltre disponibile nell’esclusivo packaging con all’interno una cartolina del Brera Design District in legno di cedro profumato.

Siete pronti per una full immersion nel mondo del design?

Vuoi conoscere i migliori eventi del Fuorisalone 2018? Contattaci al 3311567421 o compila il nostro form.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo di chiusura del Fuorisalone del 22 aprile al Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.

FUORISALONE UNIGLOBE

Fuorisalone 2018

di Valentina Scillieri

 

Dopo il successo dell’edizione del 2017, che ha visto la partecipazione di 370 mila visitatori ai quasi 1500 eventi presenti nella città di Milano, torna anche quest’anno l’appuntamento con il Fuorisalone.

Quindi dal 17 al 22 aprile non prendete impegni! Scopriamo ora insieme quali saranno le manifestazioni da non perdere nei quartieri più caldi di Milano.

Fuorisalone 2018: cosa vedere distretto per distretto

Come sempre in parallelo al Salone del Mobile, che ha il suo headquarter alla fiera di Rho, si sviluppa per le vie e le strade della città il Fuorisalone. Cominciamo quindi ad esplorare il vasto e variegato universo di eventi che popoleranno la settimana da martedì 17 a domenica 22 aprile 2018.

Brera

Una delle zone più conosciute e frequentate, specialmente dai giovani, è Brera Design District. Quest’anno il tema principe è “Be human: progettare con empatia”, scelto con la collaborazione della Fondazione Empatia Milano. Collegandosi all’argomento Brera presenta una importante novità per questa edizione 2018: il progetto Souvenir Milano, una collezione limited edition dedicata alla città affidata a 12 designers ed esposta negli appartamenti di via Palermo 1. Da non perdere il Brera Gourmet Aperitif, creato dal bartender del Bistrot GiovanniCova&C. e dall’equipe dello Chef Giuseppe Greco. Passate in via Cusani 10, il locale è aperto in via eccezionale fino alle 24!

Tortona

Martedì 17 aprile alle ore 19 inaugura il Tortona Design District con un evento da non perdere: la “galleria-evento” di UPuglia. In questa occasione, in via Voghera, verranno esposti prodotti della tradizione pugliese, reinterpretati e restituiti in chiave moderna, grazie al design di Interplan e alle preziose mani degli artigiani: Bottega Vestita, STYLPOINT e Fratelli Parisi. Al termine della visita sarà poi possibile vivere l’esperienza enogastronomica pugliese. Fulcro del quartiere Tortona rimane Superstudio Più, che per l’edizione 2018 del Fuorisalone ospiterà il Superdesign Show guidato dal tema “Only the best”. Il Superloft sarà la grande novità di quest’anno: un’abitazione inventata da Giulio Cappellini perfettamente vivibile, tanto che ogni sera, dopo l’orario di chiusura verranno organizzate delle cene.

Isola

Nel quartiere di Isola sarà invece la Stecca 3.0 il cuore della manifestazione: qui potrete trovare l’info point principale e la press lounge dedicata alla stampa, allestita da RivaViva. Lo spazio verrà così organizzato: al piano terra si terrà l’esposizione Latinoamerican Contemporary Design; al piano superiore invece avrà luogo DesignLand, una mostra che fonde design e prodotti tipici siciliani; infine, all’ombra del Bosco Verticale, potrete ammirare due installazioni, il progetto di arredo urbano “Urban Club” e “3D Printed Playground” che consiste nella creazione live di un parco giochi per bambini, i cui componenti saranno stampati in 3D. Isola Food District sarà l’area espressamente riservata a ristoranti e bar dove verranno organizzati aperitivi e degustazioni per ristorare i visitatori.

5 Vie

Il circuito di 5 Vie Art+Design torna anche quest’anno ad animarsi durante il Fuorisalone, dopo il successo ottenuto nella scorsa edizione. Nel fulcro nevralgico del quartiere, ovvero l’ex spazio Meazza, Annalisa Rosso porterà in mostra “Panorama”, una personale della designer Valentina Cameranesi. A Palazzo Litta invece andrà in scena “The Litta Variations/4th movement”, un progetto curato dalla testata DAMN° e MoscaPartners, e nel cortile centrale verrà esposto “Il tempietto nel Bosco”, l’installazione dell’architetto Asif Khan che ha realizzato una cattedrale a cielo aperto ispirata all’architettura rinascimentale. Immancabile poi l’appuntamento di mercoledì 18 aprile con la Design Pride, la sfilata di carri, studenti e designer organizzata da Stefano Seletti insieme a Paride Vitale. Al termine del giro vi aspetta un party musicale organizzato in piazza degli Affari durante la “notte bianca” del distretto dalle ore 18:00 alle 24:00.

Lambrate

Concludiamo il nostro giro negli eventi da non perdere del Fuorisalone 2018 con il Lambrate Design District. Per questa edizione c’è una novità significativa:  l’abbandono del distretto Lambrate–Ortica e lo spostamento delle loro attività espositive in Stazione Centrale e nel nuovo spazio FuturDome in zona Loreto. L’architetto Simone Micheli rappresenterà l’edizione di quest’anno del quartiere Lambrate con due mostre: la prima, “Hotel Regeneration” presenterà al visitatore diversi spaccati di ambienti dedicati all’accoglienza; “The precious apartment in Puntaldìa” sarà invece una mostra virtuale che racconta un nuovo modo di immaginare l’architettura volto alla ridefinizione del concetto di lusso. Street Food Experience, che si svolgerà invece presso Giardino Ventura, diventerà un giardino gourmet dove il visitatore potrà godere di un’esperienza sensoriale unica con i profumi, i colori e il gusto dello street food d’autore con appuntamenti scanditi durante tutte le ore della giornata. Dall’ora dell’aperitivo a tarda sera, infine, un dj set accompagnerà le alchimie dei barman con la migliore musica internazionale.

Che inizi quindi il conto alla rovescia per questo Fuorisalone 2018!

Vuoi conoscere i migliori eventi del Fuorisalone 2018? Contattaci al 3311567421 o compila il nostro form.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo di chiusura del Fuorisalone del 22 aprile al Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.