Coniglio Pasqua 2019

Pasqua 2019, cosa fare a Milano?

Cioccolata, uova e tanti eventi: sta per tornare il periodo pasquale! Cosa fare a Milano per Pasqua 2019? Ecco tutti gli appuntamenti da non perdere

di Valentina Scillieri

 

 Quest’anno la festività pasquale cadrà domenica 21 aprile. Fra uova, cioccolata e sorprese sono tanti gli eventi che il capoluogo lombardo ospiterà durante la Pasqua 2019. Cittadini e turisti potranno sbizzarrirsi, nella città meneghina e nei dintorni, fra mostre d’arte, mercatini dell’artigianato e concerti in piazza per godere delle bellezze della città durante il periodo pasquale.

Quindi, cosa fare a Milano per Pasqua 2019? Quali sono gli eventi a cui non potrai mancare?

 

Concerto Pasqua 2019 Milano

 

Pasqua 2019, gli appuntamenti da non perdere a Milano

 

L’arrivo della Pasqua è anche sinonimo dell’arrivo della bella stagione. Per questo motivo, fra un gelato e l’altro passeggiando per le vie del centro storico del capoluogo lombardo, durante le festività pasquali potrai partecipare a una serie di eventi culturali e mondani davvero imperdibili. Fra mostre stagionali, concerti e abbondanti pranzi in agriturismi e ristoranti tipici, sia per chi resta in città che per chi la raggiunge appositamente, sono moltissime le attività da inserire nell’elenco di cosa fare a Milano per Pasqua 2019.

Sabato 20 aprile il Mediolanum Forum ospiterà il concerto del cantante Ermal Meta: questo momento sarà l’occasione perfetta per Ermal Meta in concerto | 20 aprile | Mediolanum Forum Eventi a Milano celebrare i successi del 2018, tra cui il Festival di Sanremo con Fabrizio Moro, e l’uscita del nuovo cofanetto con 2 cd contenenti il live dello scorso anno al Mediolanum Forum oltre a 2 brani inediti.

Se volessi invece rimanere in ambito più culturale nella scelta di cosa fare a Milano per Pasqua 2019, alla Cripta di San Sepolcro dall’1 marzo al 30 giugno è possibile visitare la mostra “The Genius Experience, che racchiude l’incontro fra l’estro di Andy Warhol e il genio di Leonardo da Vinci. Una mostra molto recente ma alquanto affascinante che si tiene alla Fondazione Adolfo Pini è invece “L’ora dannata” di Carlos Amorale a cura di Gabi Scardi. L’esposizione, creata in occasione della Milano Art Week 2019 e che sarà visitabile gratuitamente fino all’8 luglio, vede come protagonista l’installazione ‘Black Cloud’: uno sciame di 15 mila farfalle nere che invade gli ambienti della Fondazione, già a partire dallo scalone d’ingresso.

 

Mercato artigianale Pasqua 2019 Milano

 

Pasqua 2019, i mercatini dell’artigianato di Milano

 

Da venerdì 12 aprile a mercoledì 1 maggio Piazza Portello ospiterà un mercatino pasquale. Il mercatino è l’appuntamento primaverile per eccellenza del capoluogo lombardo, con il meglio dell’artigianato, dell’enogastronomia e della manifattura del territorio. In questo contesto cittadini e turisti potranno passeggiare, in occasione della Pasqua 2019, fra le casette di legno che decoreranno Piazza Portello assaggiando i prodotti gastronomici di prima qualità e acquistando oggettistica primaverile per la casa.

Poco fuori Milano potrai invece visitare un altro caratteristico mercatino di Pasqua. Sabato 22 aprile infatti, per il ponte pasquale, Moribondo ospiterà il mercatino di Pasquetta. Grazie all’ingresso gratuito grandi e piccini avranno la possibilità di passeggiare fra le bancarelle del mercatino, scoprendo oggetti d’arredo, indumenti e buon cibo. Il mercatino di Pasquetta di Moribondo vede in programma la presenza di diverse bancarelle del mercato agricolo e degli hobbisti, oltre che un appuntamento enogastronomico per presentare la “Birra di Moribondo”.

E tu a quale evento di Pasqua 2019 a Milano parteciperai? 

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Dal 3 al 9 maggio con Milano Food City 2019 tornano gli incontri dell’evento dedicato al cibo e alle nuove frontiere alimentari

di Francesca Sìrtori

 

Milano Food City 2019 giunge ormai alla sua terza edizione: un evento nato da una visione condivisa e dalla collaborazione tra Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano MonzaBrianza Lodi, senza dimenticare partner importanti come Coldiretti Lombardia, Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, Fiera Milano, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e Fondazione Umberto Veronesi.

Grazie a queste realtà, per una settimana Milano si anima con talk, percorsi, eventi, incontri, arte, degustazioni ed esperienze culturali e gastronomiche, dando vita a una vera e propria grande festa del cibo e della cultura alimentare. Verranno coinvolti tutti i protagonisti del sistema agroalimentare: dagli appassionati agli operatori di settore, per conoscere i vari ambiti dalla filiera di produzione. Milano Food City 2019 si propone di soddisfare interessi e ambizioni di grandi e piccoli produttori, fino ai semplici consumatori e agli appassionati gourmant. Per scoprire di più, esplora con noi alcuni aspetti interessanti di questo evento.

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

Milano Food City 2019, quando la scienza incontra il cibo

 

Il tema di Milano Food City 2019 fa riferimento a un personaggio importante della storia italiana, con richiami precisi anche alla città di Milano: parliamo di Genio e creatività, e in particolare dell’ingegno appartenuto a Leonardo Da Vinci, che nel cibo trova una sua naturale attuazione.

Nella ricerca scientifica e tecnologica, applicata al settore del food, si apre una nuova visione, un focus sullo stile di vita sano, orientato alla salute, allo sport e alla prevenzione. Si parla anche naturalmente di sostenibilità ambientale ed economica, per il benessere di tutti, affrontando argomenti e analizzando situazioni di grande attualità e di fondamentale importanza.

Milano Food City 2019 e TUTTOFOOD, la fiera B2B dedicata ad alimentazione e benessere

 

TUTTOFOOD è la fiera internazionale del B2B dedicata al food & beverage e organizzata da Fiera Milano, che in sole 6 edizioni è diventata il palcoscenico ideale per presentare i propri prodotti al mercato nazionale e internazionale. Si tratta di un evento all’interno di questa settimana tutta pensata per celebrare il cibo, ma anche la filiera produttiva che sta alle spalle dei prodotti che arrivano sulla nostra tavola. Per questo è stato istituito un evento solamente dedicato al B2B, diventando l’unica manifestazione di settore, nel panorama fieristico italiano, con un respiro realmente internazionale.

Questa parte della manifestazione riesce a rispondere sia alle esigenze delle aziende che guardano al mercato italiano, sia a quelle di chi punta all’esportazione, ponendosi come vetrina efficace per testare le proprie idee innovative ed esperienze. TUTTOFOOD offre una moderna e qualificata rassegna professionale, fornendo importanti opportunità di business con buyer nazionali e internazionali, e divulgando conoscenze e nuove nozioni durante workshop, seminari, convegni e meeting.

Milano Food City 2019, guida agli appuntamenti dell’evento food dell’anno

 

#piusiamopiùdoniamo, donare cibo è donare salute

 

Milano Food City 2019 è poi la cornice di #piusiamopiùdoniamo, un progetto di solidarietà promosso da Comune di Milano con Banco Alimentare, Caritas e Pane Quotidiano. L’evento è nato nel 2017 e inaugurato in piazza XXV Aprile, alla presenza del Sindaco Beppe Sala e dell’Arcivescovo Mario Delpini. Si tratta di un grande invito a tutti i milanesi per aumentare la sensibilizzazione sui temi della raccolta di alimenti da distribuire a chi si trova in una situazione di fragilità economica. Un’azione solidale e un appello a tutte le aziende affinché durante l’evento di Milano Food City venga fatto un particolare sforzo per donare generi alimentari alle organizzazioni no profit.

Il successo di pubblico e di partecipazione delle due passate edizioni è diventato motore propulsore nella scelta vincente di puntare su un calendario di eventi diffusi in tutta la città, per raccontare il cibo e la cultura alimentare, sensibilizzando i cittadini sui temi della lotta allo spreco alimentare e all’attenzione verso gli altri. Una manifestazione che è stata capace di affermarsi tra gli operatori e i milanesi per promuovere la cultura del cibo come elemento di aggregazione, solidarietà e conoscenza del territorio.

Non perdere nessun momento della Milano Food City 2019 e scopri il programma completo della settimana più gustosa dell’anno! 

Fuorisalone 2019, guida a tutti gli eventi in programma

Fuorisalone 2019, guida a tutti gli eventi in programma

Dall’8 al 14 aprile riapre i battenti il Fuorisalone, evento collegato al Salone del Mobile di Milano

di Francesca Sìrtori

Uno degli eventi più amati e attesi del capoluogo lombardo è l’internazionale Salone del Mobile, evento di design, arte e cultura che vanta un rilievo sempre maggiore e attrae un numero di turisti, visitatori ed espositori in costante crescita.

Dopo l’enorme successo dell’edizione 2018, anche quest’anno torna, nel mese di aprile, il Fuorisalone, ossia l’insieme degli eventi distribuiti in diverse zone di Milano che avvengono in concomitanza con il Salone del Mobile.

Il Fuorisalone non va inteso come un evento fieristico, non ha un’organizzazione centrale e non è gestito da un singolo organo istituzionale. Nasce nei primi anni ’80 dalla volontà di aziende attive nel settore dell’arredamento e del design industriale, espandendosi successivamente a molti settori affini: automotive, tecnologia, telecomunicazioni, arte, moda e food.

Come ogni anno, gli appuntamenti del Fuorisalone sono davvero parecchi, tutti distribuiti in diverse zone della città, o meglio in “distretti”. Cosa visitare e dove? Te lo spieghiamo subito in una facile guida a tutti gli eventi in programma finora!

 

Fuorisalmone Design Week 2019, la tendenza controcorrente della settimana

Dedicato a chi produce, espone, ma anche osserva, a Fuorisalmone vengono messi in mostra i diversi prodotti e servizi nelle location più esclusive di Milano, sotto i riflettori di un pubblico colto e internazionale che apprezza questo stile di design controcorrente. Dal 9 al 14 aprile entrerai in contatto con realtà di notevole qualità nel settore, oltre che con partner interessati a sviluppare nuove sinergie con la tua attività, qualora volessi portare avanti un progetto in questo campo.

Parecchi brand di Design & Interior diventano così protagonisti di reali sistemi d’arredo, selezionati secondo le attuali esigenze del mercato in ambito residenziale grazie ad allestimenti mirati e completamente personalizzati. In un periodo dove il mercato e il settore Design & Interior sono cambiati profondamente, Fuorisalmone ha creato una soluzione diversa ed efficace, oltre che una strategia di business che segue le aziende e i professionisti prima, durante e dopo l’evento.

Per scoprire questa realtà, non ti resta che andare nelle zone di via Massimiano 25 a Milano, nel Lambrate Design District. Ma non è l’unica zona ospitante parecchi eventi di interesse: scopriamo insieme gli altri!

 

Fuorisalone 2019 al Brera Design District: cocktail party con dj set, musica e design

Brera Design District, come ogni anno, propone un format che comprende la scelta di un tema e il premio “Lezioni di Design”, che, in occasione della decima edizione, vedrà coinvolti dieci ambassador. Il tema di quest’anno è “Design Your Life: questo darà vita a un calendario di eventi totalmente dedicati a come questo approccio progettuale nella vita quotidiana possa rendere più felici e meno stressati.

Design your life” è un invito a progettare la propria vita, con tanti appuntamenti come Planetario, una soluzione di interni concepita e realizzata da Cristina Celestino per Besana Carpet Lab che sarà presentata nel Brera Design Apartment.

Oppure MateriAttiva, un’esperienza multi-sensoriale a cura di Iris Ceramica Group e i giovani architetti di SOS School of Sustainability insieme a Mario Cucinella, che guida i visitatori all’interno di uno spazio che evoca un nuovo patto tra uomo e natura.

Infine Eataly Milano Smeraldo e Slow Food presentano, in occasione del Fuorisalone 2019, il progetto Pratofiorito, a cura di Davide Fabio Colaci e del Politecnico di Milano, dove un giardino temporaneo offre alla città un prato di fiori che stimolano la biodiversità urbana, seguendo l’evolversi della primavera.

Nel mondo del design, poi, non si perde di vista il vero divertimento nelle location più alla moda del capoluogo lombardo. Così, Cool In Milan organizza un aperitivo al locale Botinero, in via San Marco 3, dove giovedì 11 aprile si accendono i riflettori sulla movida milanese amante del design a partire dalle ore 19.

Fuorisalone 2019, guida a tutti gli eventi in programma

Fuorisalone 2019, gli appuntamenti del distretto 5Vie

Un altro distretto ormai riconosciuto come centro culturale nazionale e internazionale nell’ambito del Fuorisalone di Milano è 5Vie. L’attenzione al pezzo unico, all’art design e alla commistione fra arti saranno i temi fulcro dell’edizione 2019 del Fuorisalone di questo distretto. L’obiettivo è quello di aprirsi maggiormente alla sperimentazione artistica e di design, coinvolgendo sempre più un pubblico internazionale.

Come ogni anno il distretto di 5Vie si avvale della curatela di personaggi quali Annalisa Rosso, Maria Cristina Didero e Nicolas Bellavance-Lecompte. Un’altra certezza riproposta anche nel Fuorisalone 2019 è la presenza di un grande maestro. Quest’anno l’ospite d’onore del distretto di 5Vie sarà Ugo La Pietra, che presenterà la mostra personale “Design Territoriale, Genius Loci”. Si tratterà di una vera e propria esplorazione del maestro sul mondo della cultura sommersa: quell’artigianato artistico che diventa laboratorio di ricerca per il design, sostiene l’opera d’arte e fornisce nuovi strumenti connotativi in ambito architettonico. L’esposizione presenta opere derivate dalla campionatura delle collezioni di oggetti progettati da Ugo La Pietra e da altri artisti e designer e realizzati da artigiani, che hanno così rinnovato la loro tradizione artigianale, espressione della loro cultura e del loro territorio.

 

L’esperienza del Lambrate Design District al Fuorisalone 2019

Per la Milano Design Week 2019 il distretto di Lambrate Design District ha deciso di avvicinarsi a tematiche molto ricorrenti al giorno d’oggi: sostenibilità, creatività e industria sono i fulcri argomentativi attorno cui spazieranno numerosi eventi, mostre e installazioni, che potranno esprimersi in uno spazio di 13 mila metri quadri. Dall’edizione 2018 del Fuorisalone, il quartiere di Lambrate ha voluto riprendere e rafforzare il legame con le realtà autoctone, e rispondere positivamente alle numerose richieste di new entries italiane e internazionali.

Una conferma storica del Lambrate Design District, che giunge alla sua settima presenza consecutiva all’evento del Fuorisalone di Milano, è Din – Design In, un’esposizione collettiva organizzata da Promotedesign.it nello spazio di via Massimiano 6 / via Sbodio 9. La mostra servirà a lasciare uno spazio di espressione per i progetti di più di 100 designer, aziende e scuole di design.

La novità assoluta del Fuorisalone 2019 nel distretto di Lambrate è invece la casa di Braun, ospitata all’Habits design studio, il capannone industriale di via Oslavia 17. Si tratterà di un’esposizione storica e interattiva del marchio, con video inediti. Al centro della mostra ci sarà la riflessione sull’evoluzione degli stili di vita domestica, attraverso la partecipazione di progetti realizzati negli ultimi 3 anni nel laboratorio Smart Design – Scuola del Design Politecnico di Milano. Tra i temi affrontati spicca Zero Waste, ovvero l’area dedicata alla riduzione degli sprechi alimentari. In questo senso, la mostra verrà accompagnata anche da uno show cooking, con degustazione di prodotti sperimentali.  

Fuorisalone 2019, guida a tutti gli eventi in programma

Isola Design District, che cosa aspettarsi per il Fuorisalone 2019?

Giunge alla sua terza edizione la partecipazione di Isola Design District al Fuorisalone di Milano. “Unlimited Design” sarà il tema principale di quest’anno. L’argomento ha un chiaro intento: celebrare il design in ogni sua forma.

Seguendo la scia del tema predominante della Design Week 2019, che sarà la tecnologia nel suo complesso, anche l’Isola Design District focalizzerà la sua offerta di eventi su questo filone. In questo senso verrà presentato per la prima volta il racconto della collezione 3M FasaraTM e dell’ultima innovazione 3M DI-NOCTM Glass, insieme alle altre soluzioni 3M Architectural Markets: 3M Architectural Finishes e 3M Windows Films. 3M sarà infatti main partner della manifestazione e protagonista di Stecca 3.0.

Presso la location di via de Castilla 26 avrà sede il vero e proprio Design Village, dove verranno messi in luce progetti come “Hartwerp” della designer belga Lien Van Deuren: una collezione di arredamento urbano che offre la possibilità di interagire con installazioni o sculture. Sempre alla Stecca 3.0 si avrà l’opportunità di gustare un drink in una location molto esclusiva: il primo bar interamente stampato in 3D da un sistema robotico antropomorfo. Il progetto si chiama 3D Printed Bar ed è firmato Caracol Studio.

Una grande novità della partecipazione di Isola Design District al Fuorisalone 2019 è la presenza della realtà aumentata: i visitatori potranno interagire con le tante attività in programma e i prodotti in esposizione, superando il confine dello spazio fisico. Scaricando l’applicazione Aria The AR Platform, dello studio creativo Alkanoids, avrai la possibilità di accedere a decine di contenuti esclusivi tramite il semplice utilizzo del tuo smartphone.

Sei pronto quindi a immergerti in tutti gli eventi più entusiasmanti del Fuorisalone 2019?
Scopri quelli che noi abbiamo pensato per te: clicca qui!

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Per la festa della donna dell’8 marzo a Milano si terranno tanti eventi culturali alla scoperta dell’universo femminile

di Francesca Sìrtori

Giorno di festa e di riflessione, di eventi culturali e di serate in discoteca, la festa della donna è da sempre uno dei momenti più discussi durante l’anno, per via dei tanti significati che porta con sé.

La festa della donna è da sempre celebrata in molti modi diversi, per accontentare i gusti e le inclinazioni di tutti, così che ognuno possa attribuire il senso che preferisce a questa giornata. Vuoi scoprire di più sul passato del mondo femminile nella storia, ma non sai dove andare? Ecco allora qualche spunto per restare in Milano e dedicare un weekend all’insegna della storia della donna!

Festa della donna 2019: Il Matinée di Neiade si tinge di rosa

In un ciclo di appuntamenti presso lo Spazio Theca, gustando una squisita colazione firmata Savini, va in scena una Milano incredibile, fatta di mille storie, vere o immaginarie, che ne ricostruiscono e ne raccontano l’identità. In occasione della festa della donna 2019, con la storica Linda Bertella, si andrà alla scoperta del volto femminile di Milano per ripercorrere il tempo passato di questa città, costellato di donne in eleganti salotti o nelle sfarzose sale del Castello Sforzesco.

Si parlerà di Beatrice d’Este, Cecilia Gallerani, Giuditta, Clara Maffei e tante altre grandi donne, per raccontare una città diversa e inedita, tingendo lo Spazio Theca tutta di rosa. L’evento, su prenotazione, si terrà sabato 9 marzo, dalle ore 10:30, per una durata di circa 90 minuti con ritrovo presso lo storico Savini Caffè in Galleria, con una quota di partecipazione di 16€.

Festa della donna 2019: ecco cosa fare a Milano l’8 marzo

Festa della donna: Donne e amori di Milano, la mostra a Castello Sforzesco

La città di Milano da sempre è nota per le sue donne bellissime e per i suoi uomini inclini più di altri a commuoversi e a soffrire per le pene d’amore. Così le tante storie d’amore che nascono, si sviluppano e talvolta muoiono a Milano hanno da sempre avuto una certa fama: pensiamo alla solennità delle nozze tra Bona di Savoia e Galeazzo Maria Sforza o di quelle fra Ludovico il Moro e Beatrice d’Este, fino ai celeberrimi Renzo e Lucia dei Promessi Sposi. Venerdì 8 marzo, in occasione proprio della festa della donna, alle ore 11:00, si parla di Donne e amori di Milano, con ritrovo alla torre d’ingresso del Castello Sforzesco al costo di 12€ a persona.

Milano conosce una serie infinita di storie d’amore anche meno note, ma non meno importanti, che fra ardori e sofferenze hanno ispirato la costruzione di Palazzi cittadini, di celebri poemi e di magnifiche opere d’arte. La visita guidata ti farà ripercorrere le emozioni dei secoli passati, rivivendo le fughe degli amanti, le tresche nei palchi del Teatro alla Scala, le scappatelle nelle case chiuse del centro di Milano, gli scandali dei primi divorzi sulle orme di Caravaggio, Stendhal, Donizetti, Foscolo e molti altri ancora. A seguire i delitti passionali, in un viaggio tra amore e educazione sentimentale, ripercorrendo di pari passo il tema dell’emancipazione della donna.

Festa della donna 2019: le donne del Cimitero Monumentale

La storia delle donne e della loro emancipazione corre parallela a quella del Cimitero Monumentale: si devono infatti proprio a due donne sia l’idea di sviluppare cimiteri al di fuori delle mura urbane, che quella di maggiori libertà per il popolo femminile. Parliamo di Maria Teresa d’Austria, che nel 1743 per prima emana il decreto di divieto delle sepolture nelle chiese urbane, e di Maria Antonietta, sotto il cui regno si sollevano le prime voci a sostegno del ruolo pubblico delle donne, come quella di Olympe de Gouges, autrice della Dichiarazione dei diritti della donna e dei cittadini.

Sempre l’8 marzo, in occasione della festa della donna 2019, alle ore 15:00 e al costo di 12€ comincia il percorso Le donne del Cimitero Monumentale che seguirà questa evoluzione storica e sociale, attraverso figure di donne illustri che hanno saputo ritagliarsi un ruolo di primaria importanza tra Ottocento e Novecento. Passando dalla letteratura con Neera e Alda Merini alla moda con Biki e Iole Veneziani, allo spettacolo con Wanda Osiris, fino all’intreccio tra cultura e politica. Il percorso sarà anche un’occasione per approfondire temi legati alla figura femminile, come la maternità, l’aborto e la beneficenza, e per scoprire le opere di rare donne-artiste, quali Lina Arpesani e Lea D’Avanzo.

Sei pronto a prendere parte a uno di questi eventi interessanti sul passato delle donne, proprio nel giorno dedicato alla loro festa?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo anche tu taggando Uniglobe, per te la possibilità di vincere un ingresso omaggio all’aperitivo del Just Cavalli. Contattaci per maggiori informazioni.